The heart of Sicily

All the world is worth being seen, all Italy is wonderful and all Sicily leaves a sign BUT as Dorothy says “There’s no place like home” and my home is in the west side of the island, on the left, where the heart is located, and for this reason it’s the side that I can describe better, because I feel it more.

This is the African side (Sicile africaine for french people), exotic and ancient.

“In pizzo”, in the western extremity, there is Trapani, the Land of the Wind and crystal pools (the salt can be very nice), stemmed from the sickle which fell from the hands of a goddess.

If you don’t believe in me, go to Erice, Venus Mountain, see the sickle and then go around the medieval village, it’s worth it, above all during the spring (but if you want to go in summer get ready to jostle in crowd, how my mother says ” (quasi) everybody knows the beautiful things!”)

If Erice isn’t wrapped by clouds, fog and ghosts, you can see also the Egadi Islands, where the boats fluctuate on glass water without wizardries…

…and when you come down you can go to the Saline and see red waters, white “little mountains” and pink birds. If you go up to Mozia, can arrive at a small island walking “on the water” (I swear, it’s true!)

But if you want to feel like Frodo and Sam, you can go to Inici Mount caves (one of them is the Abisso dei Cocci) or to the Zingaro Reserve for a walk ( to be honest you can go there also swimming. In that case, if you have a so fine physique, call me, I have to present you to a friend! :D)

This island appears to be too enchanted? As in a fantasy novel? So far you don’t know the typical house of Pantelleria, the “dammuso”, seems a hobbit house! (without grass, to distinguish us obviously)

I can’t say all now, I should also eat BUT I ADVISE YOU, here there aren’t only leafs, lands, birds and sand. There are towns and countries, depends on what you like. If you want the city, there is Palermo, the City of Arabian Nights drowned in Baroque because of people envying of the past…

The city that once was called Balarm is like a leopard, not everyone would appreciate it, it has to be accepted with all marks, but each to his own taste! You can prefer Trapani and go around the old town, a little pearl. There you find the sea, the beach, the boats, the shops, the ice-creams, seagulls, silence and “passìo” using only the “number two”, in other words your legs! Sometimes proceeding without hurry it’s a good thing 😉

I’ll talk about other places because I don’t know this island very well and I want discover the fairy forests of hinterland and the Eastern Land of Fire too, and about its shortcomings and shadows because Sicily is not a boring quite place but I need time! Soon I’ll satisfy you “ti darò cunto e soddisfazione” 🙂

Tutto il mondo è da vedere, tutta l’Italia è bella e tutta la Sicilia lascia il segno MA come dice Dorothy “Non c’è posto più bello di casa mia” e casa mia è sul lato Ovest dell’isola, a sinistra, dove sta il cuore, e proprio per questo è quello che potrò raccontarti meglio, perché lo sento di più.

E’ il lato africano ( non a caso i francesi la chiamano Sicile africaine), esotico e antico.

“In pizzo”, sulla punta, ci trovi Trapani, la Terra del Vento e delle vasche di cristallo (il sale può essere anche una cosa bella, sai?), venuta fuori dalla falce persa da una dea.

Se non credi alla storia della falce sali ad Erice, la montagna di Venere, e dopo avermi dato ragione fatti un giro per il borgo medievale, ne vale la pena, sopratutto in primavera ( a meno che tu non voglia sgomitare tra la folla in estate, come dice mia madre “le cose belle le conosciamo (quasi) tutti”).

Se non trovi Erice avvolta da nuvole, nebbia e fantasmi, riesci a vedere anche le Isole Egadi, dove le barche fluttuano sull’acqua di vetro senza incantesimi….

…e quando scendi puoi andare alle Saline a vedere acque rosse, montagne bianche e uccelli rosa. Se ti spingi fino a Mozia puoi raggiungere l’isoletta camminando “sull’acqua” (giuro che è vero!)

Ma se hai voglia di selvaggio e di sentirti come Frodo e Sam puoi andartene alle grotte del Monte Inici “l’Abisso dei Cocci” o alla riserva dello Zingaro e farti una bella scarpinata (in realtà puoi andarci anche a nuoto e se il fisico te lo permette ti prego di farti sentire, ho un’amica da accasare 😀 )

Questa terra ti sembra troppo incantata? Tolkeniana? Ancora non hai visto i “dammusi” di Pantelleria, sembrano le fresche case degli hobbit (erba esclusa, per distinguerci, è chiaro).

Non posso dirti tutto adesso, io dovrei anche andare a mangiare, MA TI AVVERTO che qui non ci sono solo foglie, terra, uccelli e sabbia. Ci sono anche le città e i paesi, dipende cosa ti piace fare! Se vuoi la metropoli c’è Palermo, la città delle Mille e una notte affogata nel barocco da gente invidiosa del passato…

Quella che una volta veniva chiamata Balarm è una città leoparda, che non tutti riescono a gestire e apprezzare, devi prenderla con tutte le sue macchie e poiché i gusti sono gusti e non si discutono, puoi ritornare a Trapani e farti un giro per il centro storico, una piccola perla. Puoi trovare il mare, la spiaggia, le barche , i negozi, i gelati, gabbiani, silenzio e “passìo” usando solo il “numero due” ovvero le tue gambe! Non sempre prendersela comoda è un brutto vizio! 😉

Ti parlerò anche di altri posti nel tempo perché nemmeno io conosco quest’isola e anch’io voglio vedere i boschi fatati dell’entroterra e le Terre del Fuoco dell’Est e ti parlerò anche dei suoi difetti e delle zone d’ombra, sai che noia altrimenti? ma dammi tempo e “ti darò cuntu e soddisfazione”! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...