Fantasie nipponiche

Sicilian country in August. Illustration by Tadahiro Uesugi

Oggi butto un post in libertà perché mi andava di riempire il blog di cose belle.
L’altro giorno, leggendo il bellissimo blog sul vintage di Ale Rosaspina, ho fatto una nuova scoperta.

Si chiama Tadahiro Uesugi.

Ho cominciato da poco a leggere il blog di Rosaspina, una ragazza torinese che ama i vestiti vintage della suocera e che passa il tempo a disegnare, perché è riuscita a fare della sua passione il suo bellissimo lavoro, e io, che sono una maniaca dell’ordine solo in queste cose, ho cominciato a leggerlo dall’inizio, dopo aver letto il post più recente (sempre così anche per i libri, prima l’ultima pagina e poi dall’inizio, così piano piano l’ultima pagina ritrova un senso). Mi sono imbattuta in un vecchio articolo proprio carino, pieno di illustrazioni, quelle di Tadahiro.

Non lo conosce nessuno, me compresa, eppure dei suoi disegni è pieno zeppo il mondo della moda, Vogue, Cosmopolitan, libri, film.

Non disegna manga e i suoi personaggi non hanno gli occhioni. Disegna scene, ferme eppure vive. L’avete mai visto Fantasia 2000? La clip di Rapsodia in Blu di Gershwin? Sfondi bidimensionali e retrò, ambientati da qualche parte, in Giappone o in Europa, tra gli anni ’50 e ’60, ma tutto creato in digitale. Un tratto ruvido che non toglie leggiadria alle scene. Signorine eleganti in chissà quali faccende affaccendate a suon di jazz, ma con sfondo silenzioso perché raramente le scene includono più di una signorina, sembrano tutte ambientate in quelle ore in cui luoghi frenetici si svuotano. Potrebbero intitolarsi “Le due del pomeriggio” o “Agosto in città”.

Che c’entra Tadahiro con la Sicilia? Un bel niente o comunque poco. Avevo trovato il suo sito e ho cominciato a sfogliare le numerosissime illustrazioni (è scritto tutto in giapponese ma la parola “Illustration” in fondo alla pagina lascia pochi dubbi). Sarà la forza evocativa di questi semplici disegni, o sarà che a quasi trent’anni comincio ad essere in fissa con la Sicilia, ad esserne così affascinata da vederla ovunque (tutta colpa di Giovanni), ma sfogliando cominciavo a vedere una scena di Montalbano qua, un isolato elegante di Palermo là, la campagna vicino monte Cofano lì… e allora che fare? Riempio di disegni nipponici e rimembranze sicule il blog, che domande!


ucc05
pado7
obsessed-the-illustrations-of-tadahiro-uesugi7







Se vuoi darmi dei suggerimenti o chiedermi qualcosa sull’articolo, puoi scrivermi a :fioredinespula@gmail.com
Se vuoi dormire al Belveliero puoi scrivere a : bebilveliero@gmail.com .
Se preferisci il Granveliero per fare i corsi di cucina scrivete a granveliero@gmail.com (aggiungi la parola d’ordine FIORE (avrai uno sconto) nella email! 😉 )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...